La mosca festeggiata

Che mosca! Che mosca festeggiata
Che mosca dalla pancia dorata!

 

La mosca si spostò in un cantuccio
E prese una moneta.
La mosca si recò al mercato
E comprò un samovar:
“Venite scarafaggi,
Io vi offro del thé”
Gli scarafaggi arrivarono
Tutti presero i bicchieri.

 

I  moscerini arrivano
Con tre ciotole
Piene di latte
E del pane a ciambelle.
Ora la mosca  che festeggia
E’ l’eroina del giorno.
E’ il suo compleanno.

 

Vennero in casa della mosca anche le pulci
che calzavano degli stivaletti
Che non erano semplici
Infatti le loro fibbie erano di oro.

 

Si recò dalla mosca
La nonna ape
Alla mosca che festeggiava
Regalò del miele.

 

“Farfalla bellissima
Mangiate pure
A voi non piace
La nostra offerta?”

 

All’improvviso un ragnetto
Vecchietto
Copre con un velo
La nostra mosca che si trova in un angolo
Vuole uccidere la poveretta
Rovinare la festeggiata!

 

“Miei cari ospiti! Aiutatemi!
Uccidete il ragno scellerato!
Io vi nutrì!
Io vi detti da bere!
Non mi abbandonate
In questo difficile frangente!”

 

Ma i coleotteri si spaventarono
Negli angoli e nelle fessure
Si dispersero correndo
Gli scarafaggi
Sotto il divano
E i piccoli insetti
sotto la panchina
E i moscerini sotto il letto
E non si augurano di dover combattere.
Nessuno si sposta
Dal luogo in cui si trova.

 

Ma la cavalletta, ma la cavalletta,
Proprio come un piccolo uomo,
A briglia sciolta, a briglia sciolta
Si rifugia dietro un cespuglio
Sotto un ponticello
E…acqua in bocca.

 

Ma quel malfattore non scherza,
Con delle corde avvolge
Mani e piedi alla mosca
E dal suo cuore
Le succhia il sangue.

 

La mosca urla e strilla,
Disperatamente tenta di liberarsi
Ma il malfattore tace
E sogghigna.

 

All’improvviso arriva volando
Una piccola zanzara,
che regge nella sua mano
Un fanalino.

 

“Dove é l’assassino, dove é lo scellerato?
Non temo i suoi artigli

 

Vola verso il ragno
Tira fuori la sciabola
E cavalcando a briglia sciolta, salta
E gli taglia la testa.

 

Prende per la mano la mosca
L’accompagna alla finestra:
“Io ho ammazzato il malfattore
Io ti ho liberata
E ora, anima mia,
Io voglio sposarti.

 

Qui i moscerini e i piccoli insetti
Escono da sotto la panchina
“Gloria, gloria zanzara.
Alla vincitrice”

 

Le lucciole arrivarono
Tutti erano allegri
Tutto andava bene!

 

Ehi! Millepiedi
Accorrete sul sentiero
Portate i musicisti
Noi tutti danzeremo!

 

Arrivarono i musicisti
E sui tamburi si misero a picchiare
Bom, Bom, Bom, Bom,
Con la zanzara la musica va sulla spiaggia.

 

E dietro di lei clop, clop
Con gli stivaletti top, top

 

I piccoli insetti con i piccoli vermi,
I moscerini con le larve
E poi gli scarabei cornuti
Danzano con le farfalle!

 

Tara-ra, Tara-ra
E anche i moscerini si mettono a danzare

 

Tutti i presenti si rallegrano
La mosca sta per sposarsi
Per l’audace e baldanzosa zanzara!

 

Formica, formica
Grazie alle sue scarpe salta
Ai moscerini ammicca.

 

Voi moscerini,
Voi simpaticoni
Tara, tara, tara, tara, scarafaggi!”

 

Gli stivali emettono suoni stridenti
I tacchi battono sul terreno!
Per carità, Basta , basta moscerini
Si divertono fino al mattino!
Ora é contenta la mosca festeggiata!
E’ il giorno del suo compleanno!

 

Precedente Sono andati via Successivo Orsa maggiore e orsa minore