Amoretto

Gonnella azzurrata
La piccola Elena con le trecce
Chi non conosce quell’amoretto?
Tutti conoscono l’amore.

 

Le ragazze sono in festa
Si radunano in cerchio
Come balla bene l’amoretto!
Meglio che tutte le sue amiche.

 

Si muove in giro e la gonnella
La piccola Elena con le trecce,
Tutti osservano  l’amoretto,
Tutti si rallegrano.

 

Ma se a questo amoretto
Voi la tenete in casa,
In quest’occasione verreste a sapere
Che quella ragazza non sa cosa fare.

 

Lei grida anche sulla soglia di casa,
Dichiara a viva voce mentre cammina:
Io ho seguito molte lezioni:
Io mi incammino per consumare il mio panino.

 

L’amoretto mangia nel tram
Lei non acquista il biglietto
Facendosi strada a gomitate
S’incammina avanti.

 

 

Io Crescevo

 

Io non ho giocattoli
Io studio sull’abbeccedario
E raccolgo i suoi giocattoli
E li regalo a Sergio.

 

Le stoviglie di legno
Non  le regalerò per il momento.
La lepre occorre a me stessa
Non fa niente che essa sia zoppa

 

Ma l’orso é troppo imbrattato
Mi dispiace sapere che la bambola
La restituisce ai ragazzi
O buttarlo sotto il letto

 

Regalare a Sergio la locomotiva?
E’ brutta, senza ruote…
E poi a me occorre anche
Per giocare almeno mezz’ora!

 

Io ora non ho giocattoli
Io studio sull’abecedario
Ma chiaro che non regalo
Alcunché a Sergio

 

 

L’Assistente

 

La piccola Tania ha un problema non di poco conto,
La piccola Tania ha molti problemi:
Il mattino aiutò il fratello.
Egli il mattino seguente  mangiava le caramelline.

 

Promise di lavare i cucchiai
Sparse per terra della colla di falegname:
Aprì la porta per fare entrare il gatto
E lo aiutò a miagolare.

 

Ecco quanti problemi per Tania:
Tania mangiava, beveva thé,
Sedeva, rimaneva seduta con la mamma,
Si alzò in piedi, si avvicinò alla nonna.

 

Accanto al covone disse alla mamma:
-Voi stessi mi spossate
Io mi stancai, non ne potevo più,
Io domani vi aiuto.

 

Precedente Arrivarono gli storni Successivo Il celebre acrobata